sabato 7 gennaio 2012

SEMPLICITA' E ALLEGRIA CON I PUERI CANTORES DEL SANTUARIO MADONNA DELLE LACRIME DI SIRACUSA

Buongiorno miei cari amici! Oggi non ho proprio voglia di parlare di argomenti seri. No... Oggi no! E allora... Viva un pò di spensieratezza! Vi racconterò la mia "particolare" serata di ieri...

La freschezza, la semplicità, la profonda emozione e voglia di divertirsi sono state le caratteristiche maggiori che mi hanno colpito del coro dei "Pueri cantores" del Santuario Madonna delle Lacrime di Siracusa, che nel giorno dell'epifania, hanno allietato parenti e amici. Il gruppo, formato da bambini dai 5 ai 10 anni, è dal 1994 guidato dalle mani esperte e dolci di Francesca Geraci, professoressa al 12° comprensivo di Belvedere e da diversi anni guida esperta dei piccoli. Ok lo ammetto... Anche della sottoscritta! Già... Sembra passata una vita quando Francesca era la mia capogruppo dell'ACR (azione cattolica ragazzi) e del coro della parrocchia di S. Rita. Ieri mi sono affiorati d'un tratto una valanga di splendidi ricordi, quando, con una massa di capelli ricci( che arrivavano prima del mio piccolo visino, a volte con dei fiocchi o dei cerchietti che quando vedo le fotografie... Bè... Lasciamo stare che è meglio! :) ), mi divertivo come una matta. Già...Francesca è nata proprio per stare con i bambini!
Va bene... Lasciamo stare (sennò rischia di scendermi una lacrimuccia, che non è proprio il caso) e parliamo di loro, dei piccoli protagonisti di questa serata, che hanno messo l'anima e il corpo in tale performance.


Vestiti da piccoli "Babbo Natale", con tanto di cappello con pon pon e magliettina rossa, provvisti di campanellini, tamburelli e triangolo, i piccoli hanno dato a loro modo gli auguri di buon anno ai numerosi presenti. Hanno cantato sia tipici canti natalizi, come " Jingle bells", " We wish you a merry christmas " e "A Natale puoi", ma anche canzoni come "Forza Gesù", brano finalista dello Zecchino d'oro 2010, che ho trovato commuovente per la forza delle parole... "Forza Gesù non ti preoccupare se il mondo non è bello visto da lassù, con il tuo amore si può sognare, ed avere un po' di paradiso quaggiù..." . Dolcissimo!!! Sentitelo un pò qui sotto...  :)



Oppure "Le piccole cose belle", canzone vincitrice dello Zecchino d'oro 2008... "Sono le piccole cose belle che fanno belle la nostra vita, quando accadono all'improvviso un sorriso spunterà. Sono le piccole cose belle che regalano felicità e ti cambiano la giornata se le vivi con semplicità".


Devo ammetterlo... Ieri sera mi sono proprio divertita! Sì, lo so... La mia parte "fanciullina" non si è ancora assopita. Anzi...E' ben presente in me e, ad essere sincera, ne sono felice. Parlando con Francesca Geraci, mi ha confidato che è la semplicità e la possibilità di "plasmarli"( ovviamente nel senso più pulito del termine) ciò che le piace maggiormente nello stare a contatto con i ragazzini. Inoltre, ha tenuto a ricordare il maestro Emanuele Buccheri, scomparso ormai da qualche anno, che ha lottato per la creazione del gruppo del coro dei "Pueri cantores", vivaio e tappa precedente alla "Schola cantorum" del Santuario Madonna delle Lacrime. Bè... Forse i piccoli hanno ancora molto da insegnare a noi grandi oggi! Voi che ne dite?






10 commenti:

  1. Io ho dei bei ricordi di quando andavo alle scuole elementari e medie: facevamo spesso teatro o recite che venivano riprese con la telecamera e riviste tramite la TV. Ho avuto la fortuna di avere degli insegnanti preparati e creativi.
    Hai i capelli ricci e ti fai la piastra? Se sì, è un vero peccato! Io i miei ricci ho imparato ad apprezzarli ed invidio i ricci delle altre, che sono più voluminosi e ordinati dei miei!
    Spero che i bambini di oggi abbiano ancora da insegnarci qualcosa e non si lascino plasmare da questa società sempre più disonesta!

    RispondiElimina
  2. Anche io ho tanti bei ricordi legati alla mia infanzia... E tra questi c'è il sabato pomeriggio passato con i miei amichetti dell' azione cattolica. Con grandissimo piacere ho ritrovato dopo tanti anni la mia insegnante, Francesca Geraci appunto, a cui sono molto affezionata.
    Comunque sì... Lo confesso... Ho i capelli ricci (per fortuna ormai non più a massa informe come da piccola)e d'inverno faccio la piastra. Mi sento più ordinata. D'estate, però, li lascio naturali( da siciliana DOC, credo che farsi i bagni a mare senza bagnarseli sia un affronto, quasi un limite alla libertà di fare ciò che viene spontaneo.Almeno...Per me è così!).
    Per quanto riguarda i bambini di oggi, io sono, nonostante tutto, fiduciosa.Certo... Sicuramente ci sono più rischi ad essere influenzati dal "marcio" che ci circonda, rischiano di crescere prima rispetto al passato e di oltrepassare tappe, secondo me, necessarie. Cerco, comunque, di guardare sempre il bicchiere mezzo pieno! Penso dipenda molto dai genitori e dagli insegnanti. Credo anche che sia importante lo sport,che insegna tanti valori importanti: il rispetto per l'altro, la sana competizione, lo spirito di gruppo...
    Devo confidarti che non si può spiegare la gioia che mi hanno trasmesso quei piccoli "Babbo Natale" l'altra sera! Mi sarebbe venuta voglia di cantare con loro, ma ho la vaga sensazione che non sarebbe stato il caso :) Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  3. Senz'altro, come tanti altri, avrai cantato come pubblico! Ma la tua ex insegnante è quella nella foto? E' giovanissima! Quanti anni aveva quando era la tua insegnante?

    RispondiElimina
  4. Si è quella della foto la mia ex insegnante dell'azione cattolica e maestra di canto. Francesca ha iniziato giovanissima a lavorare con i ragazzini. Non so quanti anni aveva... So solo che per me rimarrà sempre "la mia Francesca" a cui voglio un sacco di bene! :)

    RispondiElimina
  5. Vado un po' OT ma ha sempre a che fare con la musica. Guarda l'affascinante biografia del grande maestro Toscanini: l'ho vista venerdì mattina su Rai 3:
    http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html#ch=3&day=2012-01-06&v=102547&vd=2012-01-06&vc=3

    RispondiElimina
  6. Grazie del consiglio. Lo vedrò con grande piacere :)

    RispondiElimina
  7. Ti potrebbe interessare anche il teatro interculturale di Genova. Ecco il link:
    http://www.suqgenova.it/

    RispondiElimina
  8. Grazie mille! Do un'occhiata subito (anche se in questi giorni sono super indaffarata per la nascita del nipotino :)). Un abbraccio mia cara amica

    RispondiElimina
  9. Tanti auguri zietta!

    RispondiElimina
  10. :)non vedo l'ora di spupazzare il "grande" (di 4 anni) e di conoscere il nuovo arrivato! baci dalla zietta più matta del mondo :)

    RispondiElimina